Malga Lincino

1
2
1534

Sabato 15 Giugno. Percorsa la Valle di Saviore, arriviamo alla Malga Lincino dopo le ore 16:00, un orario abbastanza insolito per le nostre abitudini, con noi c’è anche lo zio Stefano. Affrontiamo subito le scale dell’Adamè che ci portano all’omonima Valle. Non è rimasto molto tempo alla conclusione della giornata e quindi decidiamo di rimanere nei dintorni del Rifugio Lissone prendendo il sentiero n.24 che conduce al Passo di Forcel Rosso. In quota c’è ancora neve. Facciamo un discreto giro per poi ripiegare con il calare del sole in un gioco di nuvole decisamente intrigante. Ritorniamo nei pressi della Malga Lincino che è già buio. Montiamo velocemente le tende e ci concediamo una bella cenetta con il riso freddo dello zio Stefano al chiaro dei frontalini. Giulio decide di dormire in tenda con lo zio. Il cielo è abbastanza sereno e concede la possibilità di fare qualche fotografia, le previsioni meteo erano più che ottime per un bivacco nella natura. Mentre faccio le foto alcuni lampeggi si fanno notare a Nord dopo poco seguiti dai primi brontolii. Passa il tempo, i lampeggi aumentano e i tuoni si fanno sentire bene, difficile dormire. A poco arriva il vento, meglio controllare le tende. Alla fine il temporale è sopra di noi, acqua in abbondanza e grandine, alla faccia delle previsioni. Comunque le tende reggono bene e poco alla volta il tempo migliora, rimane solamente un forte vento fino alle prime luci del giorno e il ricordo di una bella avventura invece che di una bella dormita.

Commenti

Emanuele Musitelli 5 mesi, 3 settimane

Bellissima avventura direi .ben descritta e ben documentata ..... un saluto

  • Adriano Selleri 5 mesi, 2 settimane

    Un saluto anche a te Emanuele. Grazie della visita e della pazienza per la visione delle foto. Ciao.