Pomeriggio in LINZONE (1392 m) con tramonto in compagnia di caprette orobiche il 7 genn. 2020

0
1
293

Sul Monte Linzone (1392 m), balcone panoramico su colli e pianura da un lato e verso valli e monti dall'altro Prima facile, breve, tranquilla, bella escursione del 2020 ! Sono con Debora.

Bella giornata con temperatura pomeridiana gradevole al sole.

Raggiungiamo in auto il parcheggio del cimitero di Roncola San Bernardo, a quota 858, dove parcheggiamo l'auto.

Ci immettiamo nel sentiero 571 ben segnalato, che sale attraversando boschi di prevalenti carpini neri.

Usciti dal bosco in una radura prativa con panorama sulla Val San Martino sottostante, sui colli, sulla pianura fin verso gli Appennini, il sentiero si inerpica poi in un vallone roccioso e ghiaioso nella zona della Corna Rocchetto.

Poco sopra ci soffermiamo, seguendo una breve deviazione a destra, a salutare la Madonnina del G.A.M. posta in una nicchia naturale tra le rocce.

Il sentiero 571 più sopra esce sui pascoli aperti della lunga cresta del Linzone.

Qui il panorama si apre a 360°, comprendendo a nord la sottostante Valle Imagna e l'intera catena delle Prealpi e Alpi Orobie, bianche , ammantate di neve.

Prendendo il sentiero a sinistra, raggiungiamo ben presto la chiesetta, che si trova poco sotto la cima del Linzone.

Proseguendo lungo il ripido sentiero tra pratoni e l’ondulata cresta sommitale raggiungiamo in breve l'ampio cupolone erboso della vetta, su cui si erge la grande croce di vetta del Linzone (1392 m) in ferro con, accanto, una piastra d'orientamento per il riconoscimento delle montagne.

Sostiamo un momento per foto e relax, quando ci raggiunge in vetta Luigia in compagnia della sua la cagnolina Mila. Ci intratteniamo un momento per poi scendere insieme alla Chiesetta del Linzone - Santuario della Sacra Famiglia di Nazareth.

Lungo la discesa siamo raggiunti da un gregge di capre orobiche che compiono il nostro stesso percorso.

Simpatica la compagnia delle capre che, tranquille, camminano in fila quasi indiana insieme a noi, ci sorpassano per sostare più avanti a brucare erba.

Intanto il sole si abbassa all’orizzonte sulla pianura ricoperta da nebbie e foschia, ma comunque possiamo ammirare il bel tramonto del sole, mentre alle spalle in alto nel cielo si fa splendente in cielo la luna quasi piena.

Rientrando, in compagnia di Luigia, incontrata in vetta al Linzone, scegliamo per la discesa il ripido sentiero di destra variante del 571 che percorriamo con attenzione alla luce del tramonto inoltrato.

Rientrati quindi sul normale 571 in breve ci abbassiamo al parcheggio presso il cimitero della Roncola, concludendo una bella escursione invernale panoramica pomeridiana, la prima del nuovo anno 2010.

PERCORSO:

Difficoltà: E (escursionistica)

Dislivello: in salita 678 m, in discesa -686 m

Distanza: Km. 6,04

Tempi: circa 3.30 ore di cammino

Roncola, parcheggio del cimitero (858 m) > Sentiero 571 > Chiesetta del Linzone ( Santuario della Sacra Famiglia di Nazareth) > Monte Linzone (1392 m) > Discesa dalla ripida variante di cresta prima di rientrare nel 571 che riporta al parcheggio del cimitero alla Roncola.