Spettacolo di narcisi sul Linzone (1392 m) salito dalla Roncola il 5 maggio 2020

0
2
505

Spettacolo di narcisi sul Linzone (1392 m) salito dalla Roncola il 5 maggio 2020

Percorso: Roncola (parcheggio del cimitero), 858 m > Sentiero 571 passando dalla Madonnina del G.A.M. > Monte Linzone (1392 m) > Chiesetta del Linzone - Santuario della Sacra Famiglia di Nazareth > Discesa dalla variante ripida del sent. 571

Distanza: Km. 7,46

Difficoltà: Escursionistica, attenzione sul ripido sentiero di discesa variante del 571

Dislivello complessivo 578 m

Circa 3.30 ore di cammino

Dopo circa due mesi di fermo per il #iorestoacasa della pandemia ‘coronavirus’ , aperta la fase 2 che permette le escursioni in solitaria, come prima uscita scelgo di salire sul Linzone per ammirare lo spettacolo dei narcisi in fioritura.

Bella giornata di primavera, calda alla partenza, fresca in quota man mano si sale. Dal centro del paese Roncola San Bernardo, a quota 858 m, seguendo l'indicazione, salgo in auto la ripida strada carrabile che porta verso il cimitero, dove parcheggio l’auto negli appositi spazi.

Vista la presenza di molte auto ed escursionisti diretti al Linzone, indosso la mascherina.

Seguendo le indicazioni mi immetto nel sentiero 571 ben segnalato. Uscito dal bosco di prevalenti carpini neri in una radura prativa con panorama sulla Val San Martino sottostante, sui colli, sulla pianura fin verso gli Appennini, il sentiero si inerpica poi in un vallone roccioso e ghiaioso nella zona della Corna Rocchetto.

Poco sopra, seguendo una breve deviazione a destra, passo a salutare la Madonnina del G.A.M. posta in una nicchia naturale tra le rocce.

Poi dopo breve ma decisa salita il sent. 571 esce sui pascoli aperti della lunga cresta del Linzone. Qui il panorama si apre a 360°, comprendendo a nord la sottostante Valle Imagna e l'intera catena delle Prealpi e Alpi Orobie. Prendendo il sentiero panoramico di destra di dosso in dosso tra pratoni imbiancati di narcisi sul versante sud esposto al sole, seguendo l’ondulata cresta sommitale, raggiungo in breve l'ampio cupolone erboso della vetta, su cui si erge la grande croce del Linzone (1392 m) in ferro e, accanto, è posta una piastra d'orientamento per il riconoscimento delle montagne. Non sono solo, molti escursionisti, la maggior parte, come prescritto, forniti, come me, di mascherina e a debita distanza l’uno dall’altro, mentre, purtroppo, alcuni giovani sono senza mascherina e per di più vicini gli uni agli altri !

Dalla croce di vetta scendo seguendo il sentierino che scorre tra pratoni imbiancati di narcisi alla Chiesetta del Linzone - Santuario della Sacra Famiglia di Nazareth, situata poco sotto la cima del Linzone.

Rientrando alla Roncola per godermi un migliore panorama sulle colline e la pianura, scelgo nella parte alta la variante ripida del sent. 517, prestando attenzione nei tratti su roccette comunque facili. Seguendo infine il sentiero 571normale in breve sono al parcheggio presso il cimitero della Roncola.

Rientro a casa felice di aver ammirato, anche quest’anno, dopo due mesi di fermo, lo spettacolo bellissimo ed irrinunciabile dei narcisi in Linzone.