Bivacco Cai Macherio da Cimbergo

0
0
95

Lasciata l'auto mi incammino lungo la strada che mi porterà al Rifugio De Marie, la strada è a tratti sterrata a tratti asfaltata e si può percorrere in auto per raggiungere l'ultimo parcheggio posto vicino al rifugio. La strada in alcuni punti è ripida e stretta. Se attrezzati da un auto 4x4 si può raggiungere anche il rifugio ma l'ultimo tratto è molto ! ripido.

Dal rifugio proseguo lungo la mulattiera che pian piano si alza, continui zig-zag, con la vista sulla conca e il pizzo badile lì di fronte a farmi da compagnia, ho sempre l'impressione che mi guardi, che mi osservi, come a controllare che seguo il sentiero giusto. Sbagliare è impossibile caro pizzo è una strada che pian piano sale fino a raggiungere Malga del dosso. L'ultimo tratto prima di raggiungere la malga la mulattiera diventa un classico sentiero. Dalla Malga il sentiero prosegue a sinistra e inizia un tratto piuttosto noioso, almeno all'inizio. Una lunga salita tranquilla, che permette di studiare e osservare la bellezza di questo tratto nascosto della Val Camonica. Il sentiero, senza accorgermi, inizia a salire ripido lungo un antica mulattiera militare, mi ritrovo nella conca del Tredenus, tra roccie e storia. All'improvviso ecco la sagoma rossa del bivacco di fronte a me.

Ritorno. Lungo l'itinerario dell'andata.