Articolo

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA

18 Marzo 2016 / 10:40
0
0
275
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA

18 Marzo 2016/ 10:40
0
0
275
Scritto da Redazione Orobie

Sabato 19 e domenica 20 marzo tornano le "Giornate FAI di Primavera", l'iniziativa organizzata dal Fondo Ambiente Italiano per la valorizzazione e il recupero del patrimonio ambientale e culturale. Tra monumenti, chiese, musei, palazzi storici, castelli e parchi, saranno più di 900 le visite guidate organizzate per i visitatori e distribuite in 380 località sparsi per la penisola.


Per quanto riguarda la Lombardia, a Milano, tra le altre cose, sarà possibile visitare l'Albergo Diurno Venezia, costruito nel 1926, caduto in disuso e recentemente ripulito e rimesso in sicurezza dal FAI, ubicato sotto piazzale Oberdan, e il Padiglione Reale della Stazione Centrale, inaugurato nel 1931 per accogliere la famiglia Savoia, articolato in due sale (Sala Reale e Sala delle Armi) e restaurato nel 2007 grazie all'opera della Grandi Stazioni Spa, di concerto con la Soprintendenza per i Beni Architettonici di Milano. Da segnalare anche l'apertura della Casa dello Zecchiere, in via del Bollo 3, dell'archivio storico e della biblioteca del liceo Beccaria, in via Linneo 5, e di Palazzo Mezzanotte, a Piazza Affari 6.


Salendo un po' in quota, a Edolo sarà eccezionalmente possibile visitare la chiesa di San Giovanni Battista, al cui interno è presente un ciclo di affreschi attribuito a Paolo da Caylina il Giovane, e la pieve di Santa Maria Nascente, una chiesetta rurale con annesso battistero risalente al IX secolo. Inoltre a Edolo e a Ponte di Legno ci sarà la possibilità di partecipare a degli itinerari sulle orme di Carlo Emilio Gadda, visite guidate volte alla riscoperta della presenza dello scrittore durante la prima Guerra mondiale che si snoderanno attraverso luoghi di alto interesse storico e suggestione paesaggistica.

 
In provincia di Bergamo sarà invece possibile partecipare a visite guidate presso la chiesa di San Nicola e l'adiacente complesso monastico ad Almenno San Salvatore, la chiesa di Santa Caterina di Tremozia, un ex convento recuperato nel 2010 sito ad Almenno San Bartolomeo, e la chiesa del Santissimo nome di Maria a Crespi d'Adda. In città sarà aperto al pubblico Palazzo Frizzoni, sede del municipio.


Infine, nella zona di Lecco, il centro nevralgico sarà Olgiate Molgora: la chiesa di S. Biagio, Villa Gerli, Villa Maria alla Squadra, Villa Gola al Buttero e Villa Sommi Picenardi saranno infatti teatro di visite guidate nelle giornate di sabato e domenica. 

 
Per il programma completo degli eventi e degli orari, visitate il sito www.giornatefai.it.