Articolo

MOSTRA "CHRISTO AND JEANNE-CLAUDE. WATER PROJECTS"

23 Marzo 2016 / 12:10
0
0
250
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

MOSTRA "CHRISTO AND JEANNE-CLAUDE. WATER PROJECTS"

23 Marzo 2016/ 12:10
0
0
250
Scritto da Redazione Orobie

Sono giunte in città, a Brescia, le prime cinque opere dell'artista Christo che andranno a far parte della mostra "Christo and Jeanne-Claude. Water Projects", in programma al Museo di Santa Giulia a Brescia dal 7 aprile al 18 settembre. L'esposizione, curata da Jean Celant in collaborazione con Christo e la CVJ corporation, presenterà per la prima volta i progetti di Christo e Jeanne-Claude legati all'elemento acqua tra il 1968 e il 2016, attraverso oltre 150 tra studi, disegni e collage originali, ai quali si aggiungono i modelli in scala, le fotografie dei progetti realizzati, i video e i film relativi. L'intento è quello di mostrare e di contestualizzare storicamente le diverse fasi progettuali e realizzative dei sette Water projects, a partire da "Wrapped Coast, One Million Square Feet" (1968-69, Little Bay, Sidney): dalla loro prima ideazione testimoniata dai bozzetti, al loro sviluppo nei disegni, nei collage e nei modelli, fino alla realizzazione concreta, documentata tramite fotografie e video.


La superficie su cui si svilupperà la mostra sarà di 1500 metri quadri, con una spesa stimata di circa 600 mila euro per la realizzazione e l'allestimento. Due saranno le grandi partnership: con Assicurazione Generali, per quanto concerne l’onere assicurativo delle opere, e con Silvana Editoriale, che si occuperà della pubblicazione del catalogo della mostra, in italiano e in inglese.


La mostra è ovviamente pensata in relazione all'installazione "The Floating Piers", la passerella sul lago d’Iseo che sarà aperta dal 18 giugno al 3 luglio e che segnerà il ritorno in Italia di Christo e Jeanne-Claude dopo 40 anni. Come però affermato dal direttore della Fondazione Brescia Musei Luigi di Corato, solo in seguito all'inaugurazione di "Christo and Jeanne-Claude. Water Projects" si potranno iniziare a studiare eventuali sinergie tra la mostra e "The Floating Piers".


Appuntamento, dunque, al 7 aprile.