Articolo

Orobie compie 28 anni

01 Agosto 2018 / 11:15
4
4
1868
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Orobie compie 28 anni

01 Agosto 2018/ 11:15
4
4
1868
Scritto da Redazione Orobie

Nell’agosto del 1990 uscì il primo numero della nostra rivista. Ideata e fatta nascere dall’editore Cesare Ferrari, per poi passare al gruppo Sesaab, ha sempre mantenuto al centro della sua attenzione le montagne e il territorio della Lombardia.

Buon compleanno, Orobie! E con questo sono 28, ben 28 anni per la nostra rivista. Agosto è un mese speciale per noi, perché è stato nell’agosto del 1990 che uscì il primo numero di Orobie. Da allora dalle pagine del magazine raccontiamo luoghi, personaggi e storie della nostra terra, grazie all’impegno di tante persone. Uno sforzo che vede in prima linea i giornalisti, i fotografi e i collaboratori più diversi. Be’, 28 anni sono una bella età e danno l’idea del grande affetto che lega la rivista a ciascuno di voi. E non è una cosa scontata, perché tante testate se lo sognano un seguito così particolare. Grazie!

La redazione di Orobie: Massimo Sonzogni, Paolo Confalonieri, Cristina Paulato e Pino Capellini (foto di Marco Mazzoleni)

Pure in un periodo come questo che non è proprio di rose e fiori per il mondo dei giornali in genere, abbiamo insomma motivi di cui essere fieri, a cominciare da chi è al nostro fianco da così tanto tempo. È il regalo più bello per il compleanno di Orobie, con l’impegno a mantenere alto il nostro sforzo per non deludere chi ci attende ogni mese.

Una riunione della redazione con alcuni collaboratori di Orobie (foto di Matteo Zanga)

Buon compleanno, Orobie, e grazie a tutti per il sostegno che non ci fate mai mancare.

Paolo Confalonieri - direttore di Orobie

Un po’ di storia

Al centro, il primo numero di Orobie dell'agosto 1990

La rivista Orobie si è subito affermata per la grande attenzione riservata al mondo della montagna in ogni sua sfaccettatura. In un primo tempo si è occupata quasi esclusivamente della montagna bergamasca e soltanto in una fase successiva ha qualificato la propria linea editoriale ampliando la sfera di interessi verso «natura, territorio, cultura, tradizioni e turismo», rivolgendo la propria attenzione all’intera Lombardia. Ha sempre mantenuto il «passo del montanaro» anche quando da Cesare Ferrari, che l’aveva ideata e fatta nascere, è entrata a far parte del gruppo editoriale Sesaab. Ormai la testata era pronta per un passaggio fondamentale. Da quel momento infatti è stata diffusa in tutta la Lombardia andando così incontro alle esigenze dei lettori con articoli e rubriche rivolti a tutto il territorio della regione e, in qualche occasione, con uno sguardo gettato anche oltre.

Da sinistra: Paolo Valoti, il direttore Paolo Confalonieri, Emanuele Falchetti, Emilio Moreschi, Pino Capellini e Aldo Arnaudo (foto di Matteo Zanga)

Il successo ha confermato la bontà di questa scelta, grazie alla quale Orobie riesce, ancora oggi, a far conoscere ogni mese a migliaia e migliaia di lettori il patrimonio ambientale, storico e culturale di casa nostra con il linguaggio dei grandi magazine. Punto di riferimento sono le bellissime immagini che, unitamente ad approfondimenti, schede documentate, itinerari e rubriche costituiscono la sfida della rivista rispetto a quel turismo anonimo e globalizzato diffusosi negli ultimi anni. Se c’è un impegno al quale Orobie intende assolvere è quello di ritrovare e di far conoscere tutta la bellezza che ci circonda, dalle montagne alle pianure, la gente e i territori, condividendola, numero dopo numero, con i suoi lettori, dalle famiglie agli alpinisti.

Commenti

DIMITRI SALVI 2 anni, 12 mesi

Ebbene si, 28 anni di colori, di emozioni e di infinite sorprese che ogni mese continuano ad accompagnarci. Mi viene in mente un bel aforisma di un importante fotografo francese, Robert Doisneau, Un fotografo che ha immortalato un momento splendido, una posa accidentale o uno splendido scenario, ha scoperto un tesoro. OROBIE ci ha regalato e ci sta regalando tantissimi tesori! Grazie REDAZIONE!

  • 0
  • 0
  • Fabrizio Ranieri 2 anni, 12 mesi

    auguri orobie!!!

  • 2
  • 0
  • Redazione Orobie 2 anni, 12 mesi

    Grazie mille, Fabrizio Ranieri. E benvenuto tra gli amici di www.orobie.it!

  • Daniela Pesenti 2 anni, 12 mesi

    L'augurio più bello per questo 28esimo compleanno della rivista " Orobie " è : che voli sempre più in alto , un po' come la magìa del volo di un'aquila , e che rimanga sempre come tesoro , nei cuori di ogni lettore ed escursionista . Tutto questo sarà grazie a voi ,Redazione . Un saluto freschissimo dai miei monti !

  • 1
  • 0
  • Riccardo Testa 2 anni, 12 mesi

    Grazie per tutti questi bellissimi anni, una rivista che fa sempre sognare e che ribadisce di volta in volta, e con perseveranza, che la meraviglia si può cogliere anche appena fuori dalle nostre case, nei piccoli dettagli così come nei grandi spazi! Buon lavoro e complimenti a tutti !!!

  • 1
  • 0
  • Redazione Orobie 2 anni, 12 mesi

    Grazie mille!

  • Correlati

    Sere d'estate con il Fondo ambiente italiano

    "Sere d'estate" con il Fondo ambiente it...

    Un ricco calendario di appuntamenti, per lo più en plein air, che interessa 28 beni del FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano in 15 regioni ...

    Evento
    A Orobie Extra la rivista di agosto 2021

    A "Orobie Extra" la rivista di agosto 2021

    Appuntamento settimanale con la rubrica Orobie Extra. Ospite di Cristina Paulato è Paolo Confalonieri, direttore della rivista che da oltre trent'anni racconta le tante ...

    Articolo
    Weekend d'estate, il meglio è in compagnia di Orobie

    Weekend d'estate, il meglio è in compagn...

    In occasione dei Great days dedicati agli appassionati di mtb ed ebike da fuoristrada, da venerdì 16 a domenica 18 luglio, Livigno (Sondrio) ospita escursioni ...

    Articolo
    Ada 270, in Regione presentati i primi dati

    "Ada 270", in Regione presentati i primi...

    I risultati della prima fase e le prospettive del progetto "ADA 270" sono stati illustrati a palazzo Lombardia, a Milano, dall'assessore regionale all'Ambiente ...

    Articolo