Articolo

Ambasciatore della rinascita, tour della Sicilia in mtb

21 Maggio 2021 / 14:15
0
1
1150
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Ambasciatore della rinascita, tour della Sicilia in mtb

21 Maggio 2021/ 14:15
0
1
1150
Scritto da Redazione Orobie

Ugo Ghilardi, 64 anni, bergamasco originario di Lonno, frazione di Nembro, ci ha abituati alle imprese e ai viaggi avventurosi. Da pochi giorni è in Sicilia, dove in un paio di mesi è intenzionato, in sella a una mountain bike, a toccare tutte le 220 torri costiere dell’isola. Strutture storiche, oggi molte sono ridotte a ruderi, che costituivano un capillare sistema di avvistamento e di comunicazione di eventuali incursioni nemiche. A dire il vero l’impresa di Ugo Ghilardi, con un passato professionale da disgaggiatore e da quattro anni in pensione, va ben oltre il suo significato storico e sportivo. È sua intenzione infatti essere ambasciatore di un messaggio di speranza e di rinascita, dopo il lungo e difficile periodo segnato dal Covid-19.

Lui è di Nembro, una delle località più drammaticamente colpite dalla pandemia. Ha così deciso di rimettersi in sella, portando nel suo zaino anche il libro firmato dal fotografo, suo compaesano, Marco Quaranta in collaborazione con il giornalista de La 7 Guy Chiappaventi. Raccoglie 200 immagini in bianco e nero che vogliono essere un omaggio a una comunità così duramente colpita e a tutte quelle persone che si sono prodigate per gli altri. Non è un caso se il volume, il cui titolo è “Preghiera per Nembro”, è accompagnato da un messaggio di Claudio Cancelli, primo cittadino della località della bassa valle Seriana. È indirizzato al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e a tutti i siciliani. Ugo Ghilardi lo consegnerà proprio a Orlando, in un incontro ufficiale, lunedì 24 maggio. Vuole essere un grazie per quanto fatto nei giorni dell’emergenza, quando anche i bergamaschi, colpiti dal virus, vennero trasferiti per essere assistiti in alcuni ospedali siciliani.

La nuova avventura di Ghilardi, gestita in totale autosufficienza, durerà all’incirca un paio di mesi e lo porterà a percorrere in sella alla biciletta circa 1.500 chilometri. Per il 64enne di Nembro si tratta dell’undicesimo viaggio “no limits”. Negli anni passati ha infatti salito le cime più alte di ogni regione italiana e in un’altra occasione ha pedalato lungo tutto il corso del Danubio. Ha camminato, per esempio, per 800 km e con un dislivello positivo di 60.000 metri, seguendo il tratto lombardo del sentiero Italia. Non si è fatto mancare proprio nulla, andando anche a piedi da Canterbury, in Gran Bretagna, fino a Roma, sulla via Francigena. Ha pure salito 100 vette delle Prealpi orobiche per omaggiare i 100 anni dell’arcivescovo monsignor Loris Francesco Capovilla, segretario particolare di papa Giovanni XXIII. Queste sono soltanto alcune delle sue incredibili avventure. In Sicilia, dopo l’incontro con il sindaco Leoluca Orlandi, punterà su Bagheria, Termini Imerese e Cefalù e via per tutta l'isola. Ugo Ghilardi è di nuovo in sella e il suo è un messaggio di speranza per tutti.


Correlati

Due mete con vista a Orobie Extra

Due mete con vista a Orobie Extra

Due mete con vista per le vostre prossime escursioni. In questa puntata di Orobie Extra vi portiamo a Brunate e al monte Tamaro. Al ...

Articolo
Turismo slow e montagna in mostra a Bergamo

Turismo slow e montagna in mostra a Bergamo

Da venerdì 17 a domenica 19 settembre la Fiera di Bergamo ospita Agri Travel & Slow Travel Expo-Fiera dei Territori.La manifestazione, dedicata al ...

Articolo
L'Eco Café, la tappa di Mapello

L'Eco Café, la tappa di Mapello

L’Eco Café ha ripreso il viaggio nelle comunità della Bergamasca nella versione "Social". Una formula adottata lo scorso anno alla luce della situazione ...

Articolo
Orobie Extra. Cornabusa nel cuore

Orobie Extra. Cornabusa nel cuore

Sono giornate di festa al Santuario della Cornabusa con tanti appuntamenti di carattere religioso e legati alla tradizione. Un motivo in più per raggiungere ...

Articolo