Articolo

Sentieri vecchi e nuovi ci aspettano nel weekend

21 Gennaio 2022 / 14:00
0
0
975
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Sentieri vecchi e nuovi ci aspettano nel weekend

21 Gennaio 2022/ 14:00
0
0
975
Scritto da Redazione Orobie

Tanti eventi e iniziative "ufficiali" vengono cancellati o rinviati a causa della situazione sanitaria e della poca neve. I sentieri delle nostre montagne ci aspettano comunque e molti sono freschi di lavori e sistemazione e quindi ancora più belli.

In quest'ultimo anno il monte Farno, in valle Seriana, complici le limitazioni legate al Covid, è diventato una vera star nel mondo dell'escursionismoNon solo la vicinanza alle città, ma anche gli spazi aperti e i bellissimi panorami, ne hanno fatto una meta molto frequentata.

Il distretto delle Cinque Terre della Val Gandino non ha perso tempo e ha realizzato mappe e video per presentare i diversi tracciati presenti nella zona. Si tratta in prevalenza di itinerari facili e accessibili, ma c'è anche la possibilità di prenderla alla larga partendo da Clusone e non da Gandino, incrociando lungo il percorso anche Roccolo Zuccone, con le divertenti sculture di legno (ve lo abbiamo presentato sul numero di ottobre 2020 di Orobie. Dopo però si fa sul serio con una salita con 1.000 metri di dislivello per raggiungere il pizzo Formico.  

Tutte le informazioni su www.lecinqueterredellavalgandino.it/sport/i-sentieri-del-farno E a conferma del "successo" di questi luoghi, ecco il video realizzato da un amico della comunità di Orobie, Mauro Tandoi.

Ed è candidata a entrare ben presto nei cuori di molti la nuova via ferrata di Santa Croce a San Pellegrino Terme, in valle Brembana.

La via, che sale alla Corna Maria, è stata diventata realtà grazie all'impegno dei volontari dell’associazione Santa Croce e della Guida alpina Yuri Parimbelli. Si sviluppa lungo una parete verticale di calcare e comprende anche un ponte tibetano. La ferrata è ufficialmente  percorribile dall'inizio di gennaio. In futuro ne verrà realizzata anche una seconda sulla vicina Corna Pedezzina.

E nella Bergamasca rinnovato  il "Gir del mut", il giro del monte Bastia. In particolare è stato messo in sicurezza il tratto  tra la chiesetta di San Mauro e via Gaione a Bruntino, frazione di Villà d'Almé. Diversi gli interventi che hanno riguardato il sentiero e il versante con la realizzazione di muri di contenimento e protezioni.

Anche il monte Bolettone, celebre vetta del Triangolo Lariano, è molto apprezzato dagli escursionisti. Raggiungerlo è ora nuovamente sicuro grazie alla Protezione Civile di Albavilla e Alserio che ha rimosso tronchi e rami caduti lungo il sentiero che parte dall'Alpe del Viceré.

Sta rinascendo anche il sentiero 422 che collega Poira ai laghi di Spluga. L'ultimo intervento di tracciatura era datato 1987 e un gruppo di volontari si è preso l'impegno di ripristinarlo realizzando anche una nuova segnaletica. Nell'impegno, che va avanti dal 2019 e ora è in dirittura d'arrivo, il gruppo è sostenuto dal Cai di Morbegno e dagli enti locali che hanno finanziato l'acquisto di nuovi cartelli. Un itinerario dimenticato, che ora torna a vivere

Correlati

Escursioni, arrampicata, borghi e fiori in un caldo weekend di maggio

Escursioni, arrampicata, borghi e fiori ...

Escursione alla scoperta della Primula Albenensis Questa primula rara, presente soltanto sul monte Alben, fiorisce proprio in questo periodo e per ammirarla Orobie, il ...

Articolo
Sabato andiamo ad ammirare la Primula Albenensis. Vieni con noi?

Sabato andiamo ad ammirare la Primula Al...

Nella bergamasca c’è una primula rara che cresce soltanto sul monte Alben, in particolare in una grotta a 1.200 metri chiamata la “S-cèpa ...

Articolo
Camminata sul Sentiero del Viandante

Camminata sul Sentiero del Viandante

Una giornata sul Sentiero del Viandante su iniziativa della Pro Loco di Abbadia Lariana.Domenica 22 maggio si percorrerà il nuovo tratto del Sentiero del ...

Evento
Weekend tra natura e borghi

Weekend tra natura e borghi

Weekend di iniziative tra monti, colline, borghi e specchi d'acqua.Domenica a passo libero per i luoghi più suggestivi della Brianza con il 43 ...

Articolo