Articolo

Lombardia, ragazzi gratis nei rifugi

29 Giugno 2022 / 18:15
0
2
4789
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Lombardia, ragazzi gratis nei rifugi

29 Giugno 2022/ 18:15
0
2
4789
Scritto da Redazione Orobie

«Famiglie e giovani in montagna», nei rifugi alpini della Lombardia, per l’estate 2022. L’iniziativa, rivolta agli under 16,  è promossa dal Club alpino italiano Regione Lombardia, dal Consiglio regionale della Lombardia e da Assorifugi Lombardia, l’associazione che riunisce i gestori dei rifugi alpini. 

 «#FG4M» si prefigge di far vivere gratuitamente ai ragazzi fino ai 16 anni di età un’esperienza in un rifugio alpino, scegliendo tra quelli aderenti sul sito internet del Cai Lombardia.

Il progetto sarà fino al 25 settembre ed è aperto a tutti, soci e non soci del Club alpino italiano. Il voucher sarà valido per tutti i residenti in Lombardia, soltanto per i giorni infrasettimanali, a esclusione delle notti prefestive e delle notti tra sabato e domenica. Si dovrà essere accompagnati da un adulto pagante, in quanto il regolamento prevede che «la gratuità per il servizio di mezza pensione per i giovani potrà essere fruita solo se abbinata al trattamento di mezza pensione del familiare, dei familiari o parenti di primo grado che accompagnano il giovane».

Ottenere il voucher in poche mosse

Come si accede al voucher? Il primo passaggio da compiere è verificare l’adesione a «Famiglie e giovani in montagna - Estate 2022 in rifugio» della struttura che si intende raggiungere. Quindi si deve chiamare il rifugio e controllare la disponibilità di posti. A questo punto ci si iscrive online a «#FG4M» sul sito www.cailombardia.org. Il richiedente riceverà il proprio voucher via mail, con la conferma dei dati trasmessi, da stampare e consegnare firmato al gestore del rifugio prescelto. Il rifugista timbrerà e convaliderà il buono, che assicura cena, pernottamento e colazione gratuiti. Ogni singolo giovane non può richiedere più di due pernottamenti gratuiti e la disponibilità di adesione sarà vincolata dal raggiungimento del budget disponibile.

Dichiara Alessandro Fermi, presidente del Consiglio regionale della Lombardia: «Nelle terre alte ho incontrato sempre persone animate da grande passione e straordinaria umanità. Regione Lombardia e Consiglio regionale sono e saranno sempre più attenti e vicini a queste realtà, consapevoli che è nostro obiettivo e dovere garantire un futuro alle nostre “sentinelle” montane, a cominciare soprattutto dagli alpeggi e dai rifugi alpini. La legge regionale 3 del 2020 sulla montagna è un primo passo significativo di questa rinnovata attenzione e sensibilità, con particolare ai giovani».


Correlati

Gli eventi più belli per celebrare il solstizio e la nuova stagione

Gli eventi più belli per celebrare il so...

Il weekend è ricchissimo di iniziative in quota, negli orti botanici, nei rifugi e sui sentieri. Ecco le nostre proposte.Il solstizio d’estate a Como ...

Articolo
Vertical Run: sport e solidarietà

Vertical Run: sport e solidarietà

Il runner mantovano Fabrizio Amicabile si sfida in una corsa su e giù per il Palazzo Pirelli di Milano per raccogliere fondi a favore della ...

Articolo
Un’estate da vivere in compagnia delle Guide alpine della Lombardia

Un’estate da vivere in compagnia delle G...

Dal mese di luglio è in programma una fitta serie di appuntamenti per adulti e ragazzi, pensati per avvicinare alla montagna e alle sue professioni ...

Articolo
Concerto della Montagna ad Albavilla

Concerto della Montagna ad Albavilla

Domenica Albavilla festeggia i suoi monti sull’Alpe dei Viceré.L’evento, organizzato dal corpo musicale "Santa Cecilia", invita compaesani e non in una camminata ...

Evento