A Como protagonisti cosmo e cosmologia

Cosmo e cosmologia protagonisti negli ultimi tre appuntamenti del ciclo “La Fondazione Alessandro Volta Incontra” in corso a Como.

Martedì 23, giovedì 25 e martedì 30 maggio alle 21 a palazzo Cernezzi (Sala degli Stemmi) a Como si tengono tre incontri pubblici con a tema scienza, letteratura, arte e musica della Fondazione Alessandro Volta. Vogliono celebrare il centesimo anniversario della cosmologia scientifica, a cento anni dalla pubblicazione dell’articolo di Albert Einstein “Considerazioni cosmologiche sulla teoria della relatività generale”. 

Al via con il pensiero cosmologico

Il primo dei tre incontri, “Un nome, un’idea: breve storia del pensiero cosmologico”, con il professor Ugo Moschella, sarà martedì 23 maggio alle 21. La serata propone una cavalcata tra i secoli, dalla nascita dell’idea stessa di cosmo nel pensiero greco, attraverso la rivoluzione scientifica del Rinascimento fino alla scoperta della cosmologia scientifica negli anni che vanno dal 1917 al 1929. L’ingresso è libero ma è necessaria l’iscrizione gratuita su www.conferenza23maggio.eventbrite.it. Moschella insegna Fisica teorica all’Università dell’Insubria.

Scopriamo monsignor Georges Lemaître

La vita di monsignor Georges Lemaître (1894-1966) e la scoperta del Big Bang saranno al centro del secondo appuntamento, giovedì 25 maggio, sempre alle 21. Durante l’incontro “Geroges Lemaître. Quel prete che inventò il Big Bang” Dominique Lambert, professore di Filosofia della scienza all’Università di Namur, parlerà di cosmologia senza trascurare l’aspetto umano della vita di Monsignor Lemaître, rievocando la sua personalità e i suoi interessi artistici, letterari e musicali, la sua vita spirituale e sacerdotale e la sua posizione a riguardo del rapporto tra scienza e fede. Ingresso libero con iscrizione gratuita su www.conferenza25maggio.eventbrite.it.

Cosa c'è nel cielo

Sabino Matarrese dell’Università di Padova chiuderà il ciclo di incontri con “Cosa c’è nel cielo: il cosmo come lo vediamo oggi”, martedì 30 maggio alle 21. All’inizio degli anni Ottanta un’idea si fa largo con il nome di inflazione, un parossistico processo di gonfiamento dal quale tutto quanto osserviamo nel cosmo avrebbe avuto origine. Le galassie e gli aggregati di galassie e i miliardi di stelle che contengono avrebbero tratto origine da minuscoli “semi” quantistici durante l’inflazione. L’infinitamente grande e l’infinitamente piccolo sono legati indissolubilmente. Restano i misteri della materia oscura e dell’energia oscura che costituiscono il 95% del contenuto dell’universo: cosa sono dunque? Ingresso libero con iscrizione gratuita su www.conferenza30maggio.eventbrite.it.

Correlati

Riaperta ai visitatori l'Isola comacina

Riaperta ai visitatori l'Isola comacina

Durante lo scorso weekend sono riprese le visite all'Isola comacina.Ha riaperto uno dei luoghi più affascinanti e amati del lago di Como e ...

Articolo
Escursione al Giardino del Merlo

Escursione al Giardino del Merlo

Storia e leggende, panorami e misteri nell'escursione in programma domenica sul lago di Como.Con Slow Lake Como un'escursione guidata al Giardino del Merlo ...

Evento
Al Consorzio forestale due tratti del Viandante

Al Consorzio forestale due tratti del Vi...

Il Comune di Dervio (Lecco) ha affidato due tratte del sentiero del Viandante al Consorzio forestale lecchese, che le avrà in gestione fino al prossimo ...

Articolo
#7Summit sul Lario

#7Summit sul Lario

Hiking Como Lake lancia un programma di escursioni alle 7 cime più elevate del Lario. Escursioni guidate alle montagne più rappresentative del Triangolo Lariano ...

Evento