Stelvio, il 2 settembre "regno" dei ciclisti

Per gli appassionati delle "due ruote" un'occasione unica, quella di scalare la cima Coppi senza mezzi a motore. La strada dello Stelvio verrà infatti chiusa al traffico per lo "Stelvio bike day". Attenzione però, viste le precipitazioni nevose e le temperature sottozero previste nella valle del Braulio proprio per sabato 2 settembre, sul versante lombardo durante la manifestazione i previsti punti di ristoro e di assistenza sanitaria non saranno presenti sul percorso. Soprattutto la discesa è da considerare pericolosa.  Si sconsiglia vivamente l’effettuazione dell’ascensione sul versante lombardo. Rimane confermato, al momento, lo svolgimento della manifestazione sul versante altoatesino.

Tra sfida e divertimento

Salire fino al passo dello Stelvio rappresenta una sorta di missione per i ciclisti, qualcosa che almeno una volta nella vita occorre fare e perché no anche più di una. Meglio ancora quando le strade vengono chiuse al traffico e si può pedalare in assoluta tranquillità e gioia. Quella che è chiamata anche "Giornata della bici sullo Stelvio", si svolge lungo la storica strada nel Parco nazionale dello Stelvio. Festa, divertimento e sfida immersi in scenari da favola per le migliaia di ciclisti che saranno nuovamente in sella. Tutti a pedalare sui 48 tornanti del versante altoatesino che da Prato allo Stelvio si inerpicano sino ai 2.758 metri del valico.

Una manifestazione libera senza iscrizione

Una strada che, negli anni, ha accolto sfide indimenticabili e momenti epici di ciclismo. Uno su tutti, quello scritto il 1 giugno 1953 nella tappa Bolzano-Bormio, penultima del Giro d'Italia di quell'anno. È la prima volta che si risalgono i 48 tornanti del versante altoatesino che da Prato allo Stelvio arrancano fino ai 2.758 metri di quota e Hugo Koblet vanta un margine di 1’59” su Fausto Coppi. Il Giro sembra chiuso ormai, ma è proprio tra quei tornanti sterrati che il "Campionissimo" sferra il suo attacco pazzesco e il parziale tra i due al traguardo non è solo ribaltato, ma quasi raddoppiato a favore dell'italiano. Testimonial della Giornata della Bici sullo Stelvio sarà Ivan Basso, due volte vincitore del Giro d'Italia.

Correlati

Orobie Ultra Trail, ancora incertezze per l'edizione 2020

Orobie Ultra Trail, ancora incertezze pe...

Ancora nulla di certo per l'edizione 2020 dell'Orobie Ultra Trail. Dagli organizzatori un comunicato per rispondere alle numerose richieste da parte dei runner ...

Articolo
Escursioni al via con il Cai di Olgiate Comasco

Escursioni al via con il Cai di Olgiate ...

Prende il via la stagione delle escursioni del Cai di Olgiate Comasco. Domenica gita al monte Generoso.Escursioni, gite alpinistiche e incontri culturali nel ricco ...

Evento
Val Parina, Wilderness sulle Orobie

Val Parina, Wilderness sulle Orobie

La Val Parina diventa Area Wilderness: 8 chilometri ancora selvaggi e incontaminati da tutelare, nel cuore delle Orobie.La Val Parina: 8 chilometri selvaggi e ...

Articolo
A Orobie film festival il grazie al Soccorso alpino

A Orobie film festival il grazie al Socc...

Nell’ambito di Off 2020, al cinema Gavazzeni di Seriate (Bergamo), mercoledì 22 gennaio alle 20,30 l’incontro con la delegazione Orobica. Guarda la ...

Evento