Itinerario MS

Scialpinistica sul cimone di Margno

  • Scialpinismo
  • 2 ore 30 minuti
06 Dicembre 2019 / 09:15
0
0
2308
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Scialpinistica sul cimone di Margno

06 Dicembre 2019/ 09:15
0
0
2308
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Scialpinistica sul cimone di Margno

06 Dicembre 2019/ 09:15
0
0
2308
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

Quella che proponiamo è un’uscita scialpinistica in passato molto frequentata nel Lecchese. Meta: il cimone di Margno. Siamo sui rilievi della Valsassina, dove le nevicate a quote relativamente basse sono sempre più rare. Ma Marco Caccia è riuscito a compierla e a raccontarla sulla rivista Orobie di dicembre 2019. Si tratta di un itinerario descritto addirittura nel 1939 da Beniamino Sugliani nella "Guida sciistica delle Alpi orobiche", che ha divertito Caccia e un gruppo di appassionati del Cai valle Brembana che lo hanno percorso.

Abbiamo scelto di intraprendere questa uscita partendo da Crandola Valsassina, località posta a 775 metri di altitudine. In base al livello di innevamento si può decidere di avviarsi da Margno (720 metri) oppure dall’alpe di Paglio (1.360 metri). In auto percorriamo la Valsassina e guidiamo in direzione di Premana raggiungendo Margno. Qui si svolta a destra per Crandola Valsassina, dove è possibile parcheggiare in una piccola area di sosta a monte del paese. L’alternativa è quella di lasciare la macchina lungo la strada, all’ingresso dell’abitato, in prossimità del primo caseggiato, a circa 730 metri di quota.

Guarda l'animazione 3D di Relive:

Dalla parte alta di Crandola Valsassina non facciamo altro che seguire la strada, che più avanti diventa sterrata, che conduce all’alpe Piazza (1.190 metri). Se invece abbiamo parcheggiato nella parte bassa del paese dobbiamo risalire i ripidi prati alle spalle del primo caseggiato e, al limite del bosco, continuare a prendere quota verso destra, incontrando alcune cascine e incrociando poi, poco sopra, la sterrata proveniente da Crandola. Da questo punto la si segue a lungo arrivando a un cartello. Da lì, attraverso un ripido sentiero, l’itinerario ci porta all’alpe Piazza.

Proseguiamo per prati e un rado bosco di betulle fino all’alpe Ortighera (1.525 metri), da cui si sale verso destra fino al costone sommitale che porta, piegando a sinistra, alla vetta del cimone di Margno (1.805 metri). In mancanza delle indispensabili condizioni di sicurezza, meglio seguire la strada fino alla stazione di arrivo della funivia del Pian delle Betulle (1.480 metri).

Dalla conca degli impianti si guadagna il bordo della grande pista di destra e poi quella superiore, che arriva appena sotto la cima. Il rientro avviene per lo stesso itinerario, con la possibilità, in caso di neve abbondante, di scendere direttamente dall’alpe Piazza lungo una fascia disboscata per una linea elettrica. Sempre con neve sicura, tra radi larici, si può sciare direttamente dalla cima fin sopra l’alpe Ortighera.

Scopri tantissimi altri itinerari nella sezione dedicata del sito di Orobie o utilizzando l'app gratuita Orobie Active.