Itinerario E

Galbiate-Colle Brianza, a piedi sul Sentierone

  • Escursionismo
  • 3 ore 30 minuti
20 Novembre 2020 / 09:30
0
2
1114
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Galbiate-Colle Brianza, a piedi sul Sentierone

20 Novembre 2020/ 09:30
0
2
1114
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Galbiate-Colle Brianza, a piedi sul Sentierone

20 Novembre 2020/ 09:30
0
2
1114
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

Racconta il fascino dell’autunno nell’area del monte di Brianza, nel Lecchese, la rivista Orobie di novembre 2020. Il servizio dal titolo "Ascoltiamo l’autunno" è di Maria Cristina Brambilla, che ha curato sia i testi sia le fotografie. Anzi, sua è anche la voce che, sul sito www.orobie.it, racconta la leggenda del monte di Brianza. Un contributo extra alla rivista, che ne arricchisce i contenuti tradizionali.

Sì, perché questa escursione avviene in boschi magici, ricchi di leggende rese quasi palpabili dai colori e dalle nebbiose atmosfere della stagione che trasforma il paesaggio. I borghi del monte di Brianza, tra San Genesio, Crocione e Regina sono invece testimoni di una storia vera che è tutta da scoprire.

Ma lasciamoci conquistare da questa escursione alla portata di tutti. Sull’altura del monte di Brianza sono numerosissimi i sentieri che si ramificano attraversandola come vasi sanguigni. Sono il segno degli antichi tracciati che univano le tante cascine e frazioni della zona. Sull’asse nord-sud si distingue però una vera e propria arteria principale, il cosiddetto Sentierone, che dal cuore della Brianza porta fino a Lecco. Unisce naturalmente il Parco regionale di Montevecchia e della valle del Curone con quello del monte Barro. Lo percorriamo per un tratto, proprio quello centrale, alla scoperta del monte di Brianza.

Siamo a Galbiate, in provincia di Lecco, dove raggiungiamo la località Mozzana (497 metri), lungo l’omonima via. A fianco della piccola chiesetta dedicata ai Santi Rocco e Biagio troviamo un’area di sosta. Da qui ci incamminiamo a piedi e, non appena la strada asfaltata finisce, prendiamo la campestre che si stacca sulla destra. Dopo un primo tratto in leggera salita il percorso si fa pianeggiante, fino a lambire l’abitato di Villa Vergano. Rientriamo poi tra i boschi di castagno, che nei mesi autunnali trasformano la mulattiera in un colorato tappeto di foglie, e incontriamo, attraversandola, la strada asfaltata che porta a Consonno, frazione di Olginate.

Giunti nelle vicinanze del monte Crocione (878 metri) possiamo procedere sulla mulattiera o decidere di fare una piccola deviazione prendendo il sentiero che si stacca a destra. In questo caso ci portiamo sulla cima per poi ridiscendere verso la cascina Alpe. Riprendiamo il Sentierone nel suo punto più alto lungo la dorsale del monte di Brianza (889 metri), ed eccoci in breve alla località Madonna dell’Alpe dove troviamo una cappelletta e il cosiddetto Terminon. Quest’ultimo è il punto di confine tra i comuni di Colle Brianza, Valgreghentino e Galbiate.

Continuiamo a camminare con piacevoli saliscendi fino ad affacciarci sullo splendido balcone panoramico dove sorge l’eremo di San Genesio (846 metri). Da qui ci abbassiamo dolcemente in direzione dell’abitato di Campsirago (685 metri), frazione di Colle Brianza. È un piccolo agglomerato di case contadine, ben ristrutturate, che non nasconde le tracce del suo passato ma ne fa un tesoro distintivo.

Le tante proposte escursionistiche di Orobie le trovi nella sezione dedicata del sito internet. Clicca su: Itinerari. Oppure scarica sullo smartphone l'app gratuita Orobie Active.