Itinerario E

Il Sentiero del Viandante

  • Escursionismo
  • 5 giorni 15 ore
07 Aprile 2021 / 13:49
0
1
986
Scritto da Alberto Vacchi
Fotografie di Alberto Vacchi
Itinerario

Il Sentiero del Viandante

07 Aprile 2021/ 13:49
0
1
986
Scritto da Alberto Vacchi
Fotografie di Alberto Vacchi
Itinerario

Il Sentiero del Viandante

07 Aprile 2021/ 13:49
0
1
986
Scritto da Alberto Vacchi
Fotografie di Alberto Vacchi

Il percorso

 Il Sentiero del Viandante è un’ antica mulattiera risalente al periodo romano che, percorrendo la costa orientale del Lago di Como e attraversando piccoli agglomerati di case rurali, vecchi mulini, castelli, chiese e cappelle, si snoda a media altezza, tra boschi e terrazzamenti coltivati. L’ antica via di collegamento, che univa i vari paesi della sponda est del lago da Abbadia Lariana fino a Colico, è frequentata in tutte le stagioni dagli appassionati di escursionismo.

Complessivamente si stima occorrano circa 15 ore per percorrere tutto il Sentiero del Viandante che passa attraverso Lecco, Abbadia Lariana, Mandello del Lario, Lierna, Varenna, Perledo, Bellano, Dervio, Dorio, Colico e infine Piantedo, in bassa provincia di Sondrio. Sul percorso ci sono la chiesa di San Martino, Villa Monastero, la sorgente di Fiumelatte, Corenno Plinio, il Castello di Vezio, il Forte di Montecchio, il Forte di Fuentes, l'Orrido di Bellano, solo per citarne alcuni luoghi. Ogni tappa è uno scrigno di luoghi, itinerari, storia e borghi da scoprire. La comodità è che tutto questo percorso si può raggiungere in treno scegliendo di volta in volta che tappa intraprendere. La linea ferroviaria è quella che da Lecco porta a Colico e a Tirano. Comodamente senza usare auto e senza inquinare si ha la possibilità, partendo da varie città, (Milano, Monza, Lecco, per esempio), di raggiungere luoghi incantevoli.

Il consiglio è di percorrerlo a tappe, seguendo una segnaletica di color arancione recante la scritta "SENTIERO DEL VIANDANTE", nel bel paesaggio che alterna panorami, scorci sul lago e montagne  regalando sorprese in corrispondenza dei resti dell’ antica presenza dell’ uomo: un piccolo villaggio, una chiesetta, un lavatoio o un antico borgo.

Tra una tappa e l’ altra, si può approfittare per scendere a questo o quel paese, per una visita culturale o un’esperienza gastronomica. Questo sentiero regala suggestioni da scoprire e, per la sua versatilità e l'offerta storico-naturalistica, è adatto ad essere percorso tutto l'anno. In realtà questa mulattiera è solo l'inizio di una grande via che continua poi fino alla Valchiavenna e alle Alpi Svizzere seguendo il tracciato di antichi tratturi tutti da scoprire.

Recentemente è stato completato il tratto che da Lecco porta ad Abbadia Lariana: un dislivello di circa 7 metri tra la parte del lago e quella a monte che, dalla superstrada 36, porta all'imbocco del sentiero grazie ad una scala metallica. Il Touring Club ha certificato il Sentiero del Viandante riconoscendo la qualità delle segnaletiche, la cura e la manutenzione del percorso e il collegamento con i mezzi di trasporto. Buona camminata a tutti (quando sarà possibile).