In val d'Agro, verso la piana d'Avene

16
5
689

Commenti

agnese econimo 8 anni, 2 mesi

sempre molto suggestive le tue fotografie, tenerissima quella della mucca e del vitellino, ciao

  • maurizio crespi 8 anni, 2 mesi

    Come dice mia figlia Maryam, sono PORPIO belle!

  • Alberto Parma 8 anni, 2 mesi

    Ottima serie!

  • Alessandro Perego 8 anni, 2 mesi

    Un ottimo occhio per i dettagli!

  • Pio Rota 8 anni, 2 mesi

    belle Doni complimenti

  • donatella colombo 8 anni, 2 mesi

    Grazie a tutti!! Cristian, hai ragione, credo che tutta questa zona avrà prossimamente la mia attenzione, è piena di "gioiellini". Mario, la foto n. 2 è stata scattata alla Chiesina di San Gottardo, dove parte il sentiero.

  • mario castelli 8 anni, 2 mesi

    la giornata uggiosa ha dato alle foto un aspetto ovattato-:sto cercando di indovinare il luogo della n°2 ma non mi viene in mente nulla.

  • Cristian Riva 8 anni, 2 mesi

    Le cinque terre della val Gandino non deludono mai ed offrono sempre spunti per escursioni originali. Complimenti per le ottime foto!

  • Domenico Varenna 8 anni, 2 mesi

    Se anche Renato si è sdoppiato come fan per queste foto deve proprio valer la pena di vederle,e ne ha ben ragione,più che scatti li definirei momenti da fermare nel tempo.

  • donatella colombo 8 anni, 2 mesi

    Beh, ti pagherò un caffè ... :-) Ciao

  • Renato Aldo Ferri 8 anni, 2 mesi

    Ho cliccato due volte fan, e ci sono due icone mie!

  • donatella colombo 8 anni, 2 mesi

    Grazie a tutti e due... Renato scusa, non ho capito cosa non riesci a togliere...

  • Renato Aldo Ferri 8 anni, 2 mesi

    Donatella un fan in più non fa mai male! Non riesco a toglierlo, ciao.

  • Emanuele Musitelli 8 anni, 2 mesi

    fotografie molto delicate ,quasi in punta di piedi ,complimenti ciao

  • Renato Aldo Ferri 8 anni, 2 mesi

    Tutto finì, così rapido! Precipitoso e lieve il tempo ci raggiunse. Di fuggevoli istanti ordì una storia ben chiusa e triste. Dovevamo saperlo che l'amore brucia la vita e fa volare il tempo. (Vincenzo Cardarelli)