Le foto di «Presolana 2.846» a Selvino

0
0
740

Dal 30 giugno all’8 luglio a Selvino la mostra dedicata all’Abbraccio alla «Regina delle Orobie» entrato nel Guinness World Records. L’iniziativa è del comune di Selvino e di Orobie, con il sostegno della società Uniacque Spa, che gestisce il servizio idrico integrato. La mostra viene inaugurata sabato 30 giugno alle 17 ed è allestita all’aperto, sul Belvedere del monte Purito. L’accesso è libero e gratuito

In precedenza la mostra è stata esposta sul Sentierone a Bergamo in autunno, i pannelli sono poi stati spostati in Valle Borlezza, a Cerete (uno dei Comuni dell’Unione Presolana), a dicembre; quindi è stata la volta di Costa Volpino, Fonteno e Riva di Solto. Ora l’allestimento a Selvino sarà una ulteriore occasione per rivedere le bellissime immagini dell’impresa bergamasca entrata nel Guinness World Records per il maggior numero di persone legate a una cordata, appunto 2.846. «The most people connected by rope», la categoria ufficiale del primato. Ma quel 9 luglio sui sentieri della «Regina delle Orobie» c’erano molte più persone, come i 380 capicordata e i 120 volontari del soccorso alpino e sanitario, oltre a tanti altri che hanno partecipato alla festa.

C’è tutta la Cordata

La rivista Orobie era lungo tutti e venti i chilometri del grande abbraccio, dalla malga Cassinelli al passo di Olone, dallo Scagnello al sentiero della Porta. Tantissimi gli scatti realizzati dai fotografi e alcune delle loro immagini migliori sono state selezionate per questa mostra. Un omaggio non soltanto alla Presolana e alle Orobie, ma a tutte le montagne. Un team di fotografi messo in campo con un notevole sforzo per coprire questo grande evento. I fotografi di Orobie hanno presidiato tutta la cordata, erano anche sull’elicottero che ha sorvolato la Presolana con la giudice dei Guinness Lucia Senigagliesi per constatare e documentare l’effettiva realizzazione del primato. 

La squadra dei fotografi era composta da Alessandro Bassan, Marco Caccia, Emilio Ferri, Marin Forcella, Emanuele Musitelli, Paolo Ortelli, Alex Persico, Davide Ripamonti, Michele Rossetti, Pio Rota, Dimitri Salvi, Massimo Sonzogni e Matteo Zanga.

L’allestimento, curato da Orobie e da Moma comunicazione, è stato possibile grazie alla collaborazione della società Uniacque Spa come main sponsor e al sostegno di Oriocenter, Credito Bergamasco-Banco Bpm e Italcementi. Il progetto della cordata è stato ideato e coordinato dal Club alpino italiano di Bergamo, dalla Provincia di Bergamo, dalla sezione degli alpini di Bergamo e dal Corpo nazionale del Soccorso alpino e speleologico.

La Notte bianca di Selvino

La presenza della mostra «Presolana 2.846» è legata alla quinta edizione della «Notte Bianca» di Selvino, che fa da apripista alla ricca stagione estiva. Si tratta di un evento organizzato da comune e comitato turistico dell’altopiano e prenderà il via alle 20 di sabato 30 giugno. Tra gli appuntamenti, alle 22 si esibirà, nel piazzale del comune, Mirco Pio Coniglio, giovane cantante bergamasco che ha partecipato al programma tv «The Voice» su RaiDue. A seguire un’altra guest star: da «Amici» di Maria de Filippi, il ballerino Simone Frazzetta. In corso Milano la band degli «Aghi di Pino» e «Natural Sing» e l’arte del writer William Gervason. E poi ancora l’area bimbi, bancarelle di hobbisti, punti ristoro, artisti di strada. In piazza Europa Esibizione di football street con giovani talenti, bike show, l’acrobatica aerea di Crossfit Clusone e dimostrazione di softair.

Le prossime tappe della mostra saranno a Parre, dal 12 al 31 luglio e a Schilpario, dall’1 al 31 agosto.