Con Orobie alla mostra di Pepi Merisio "Guardami"

0
1
886

Un’importante mostra antologica dedicata al grande fotografo Pepi Merisio è allestita al Museo della fotografia Sestini di Bergamo  fino all'1 settembre. "Guardami" è un titolo semplice quanto diretto, voluto dallo stesso Pepi insieme al figlio Luca, che ha curato la mostra: "Guardami" è ciò che il fotografo dice al soggetto da ritrarre, "Guardami" è ciò che il soggetto chiede all'obiettivo che lo sta per immortalare, "Guardami" è ciò che la fotografia chiede al suo osservatore. La mostra è organizzata da Museo delle storie e Comune di Bergamo.

«"Guardami" – sottolineano i curatori – è una mostra che ci parla, per immagini, di una storia fatta di storie: quella di un'Italia raccontata attraverso paesaggi, mestieri, primi piani di volti comuni, celebrazioni private e famiglie. Ma non è tutto, perché se è vero che da un lato la fotografia di Pepi Merisio entra indiscreta in piccole storie di quotidianità rendendole grandi, dall'altro, con lo stesso sguardo ha impresso grandi personaggi esaltandone la dignità dell’uomo comune: ne sono un esempio le fotografie a Papa Paolo VI». 

Cinque abbonati a Orobie hanno la possibilità di accedere gratuitamente (un biglietto per abbonato) alla mostra, prenotandosi via mail, dalle 9 di venerdì 10 maggio, a redazione@orobie.it

Ma la nostra rivista ha in corso anche altre promozioni per gli abbonati: l’ingresso al museo e alla mostra di Pepi Merisio al prezzo scontato di 5 euro e, per sabato 8 giugno alle 16, una visita guidata da Luca Merisio, figlio di Pepi e fotografo collaboratore di Orobie.

Per tutte le iniziative è necessario prenotarsi via mail a redazione@orobie.it


Le fotografie di questa gallery sono di DIMITRI SALVI.