Articolo

«OL DIAOL» E GLI ELFI DI VALTORTA

13 Febbraio 2013 / 10:45
0
0
323
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

«OL DIAOL» E GLI ELFI DI VALTORTA

13 Febbraio 2013/ 10:45
0
0
323
Scritto da Redazione Orobie

Una delle più antiche manifestazioni carnevalesche della montagna lombarda: il carnevale ambrosiano di Valtorta chiama a sé numerosi curiosi, desiderosi di assistere alla fusione tra mondo rurale e la mitologia del bosco dal quale escono personaggi come «ol diaol» o «furchetì» che con grande carisma guidano un gruppo di diavoli minori, elfi e gnomi. Un gruppo urlante che a ogni sosta del corteo improvvisa una sarabanda e che con lunghi forconi di legno tiene a distanza la folla degli spettatori, divertiti dallo strano atteggiamento. Anche le maschere costruite in loco sono estremamente interessanti: scavate nel legno o costruite con pelli di capra e di pecora, sono autentiche opere di artigianato. Questo carnevale ha una storia secolare: si racconta che le prime edizioni ebbero luogo alla metà dell’800 e che, dopo un periodo di celebrazioni in sordina, anni fa la tradizione venne recuperata e rilanciata da Comune e Ecomuseo. Per questa edizione, che si terrà sabato 16 febbraio, il programma è il seguente: dalle 14 alle 16 sfilata con soste nelle contrade per lo spettacolo accompagnato dal gruppo folk «Gli Alegher» di Dossena, e per gradire i buffet offerti dai contradaioli. A seguire lo spettacolo finale nel centro del paese, con intrattenimento musicale del gruppo «Noter de Berghem» e buffet. Dalle 21 ballo in palestra.