Articolo

ADDIO AL "RAGNO" ANNIBALE ZUCCHI

03 Aprile 2013 / 14:27
0
0
425
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

ADDIO AL "RAGNO" ANNIBALE ZUCCHI

03 Aprile 2013/ 14:27
0
0
425
Scritto da Redazione Orobie

E' morto Annibale Zucchi, pilastro storico dell'alpinismo italiano e del Gruppo dei Ragni di Lecco. Zucchi era di Mandello del Lario, ma da molto tempo si era trasferito ai Piani dei Resinelli. Aveva 80 anni.


Si tratta di una vera e propria leggenda dell'alpinismo, personalità che al pari di altri grandissimi ha segnato delle tappe storiche, legate ad imprese indimenticabili. La sua attività alpinistica dal 1950 agli anni '70 fu senza sosta, dal Cervino alle Dolomiti del Brenta. Annibale Zucchi è stato uno dei protagonisti assoluti della scena internazionale, grazie a tante imprese tra le quali spicca sicuramente l'epica conquista con i "Ragni" della parete Sud del Monte Mc Kinley nel 1961, seguita nel 1969 dalla via nuova sulla parete ovest dello Jirischanca.

Il 19 luglio 1961, i sei componenti della spedizione "Città di Lecco-Alaska '61" raggiunsero la cima del McKinley, il monte più alto dell'America settentrionale. Il capospedizione Riccardo Cassin salì in cordata sino alla vetta con Gigi Alippi, Luigino Airoldi, Jack Canali, Romano Perego e, appunto, Annibale Zucchi. 
I funerali di Annibale Zucchi si terranno giovedì 4 aprile alle 15.30 alla chiesetta dei Piani Resinelli.