Articolo

MISSIONE PLANCK, ALLA SCOPERTA DELL’UNIVERSO

10 Giugno 2013 / 12:53
0
0
395
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

MISSIONE PLANCK, ALLA SCOPERTA DELL’UNIVERSO

10 Giugno 2013/ 12:53
0
0
395
Scritto da Redazione Orobie
Non v’è dubbio: l’universo, con il fascino dell’ignoto che sprigiona, ha ispirato decine di scrittori di fantascienza e cineasti, che vi hanno realizzato opere letterarie e cinematografiche passate alla storia. Ma, Kubrick e Spielberg a parte, l’universo è materia scientifica e gli scienziati di oggi ricorrono alle più avanzate tecnologie per cercare di scoprirne ogni segreto. È il caso Maurizio Tomasi, giovane fisico bergamasco, che fa parte del progetto della missione Planck. Planck è la sonda europea mandata in orbita nel 2009, con lo scopo di tracciare una mappatura dell’universo. Tra le scoperte di Planck c’è la stima esatta dell’età dell’universo: 13 miliardi e 820 milioni di anni. Non solo: il satellite sta anche verificando la provenienza della “radiazione cosmica di fondo”, scoperta nel 1965, e, grazie a speciali apparecchiature di cui è dotato, è in grado di misurarla con precisione. Lo scopo della missione è conoscere quanto più possibile ogni “angolo” del cosmo, non solo per migliorare il sapere scientifico, ma anche per conoscere meglio gli esseri umani, che in questo spazio ci vivono.