Articolo

SEBYNICA E IL "PROGETTO ALTISSIMO: L'ACQUA, LE ORIGINI DEL BENESSERE"

12 Marzo 2016 / 11:00
0
0
455
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

SEBYNICA E IL "PROGETTO ALTISSIMO: L'ACQUA, LE ORIGINI DEL BENESSERE"

12 Marzo 2016/ 11:00
0
0
455
Scritto da Redazione Orobie

Nei primi mesi del 2016 ha preso il via il "Progetto Altissimo: l’acqua, le origini del benessere", un progetto di ricerca, approfondimento, valorizzazione e tutela del complesso carsico del monte Altissimo, finanziato da una quindicina di enti pubblici e privati. L’area eletta a campo di indagine è appunto quella del monte Altissimo, in particolare il triangolo compreso tra il fiume Oglio, il torrente Dezzo e il torrente Trobiolo: una superficie di circa cinquanta chilometri quadrati, con uno sviluppo in verticale che va dai 200 ai 1.703 metri della cima. E’ all’interno di questa area che Fabio Gatti, Maurizio Greppi e Max Pozzo vanno alla ricerca di anfratti, fessure e grotte carsiche non ancora censite, operando al contempo un tracciamento delle acque superficiali e sotterranee, con lo scopo di definire le linee di deflusso idrico sotterraneo ed individuarne i rispettivi sbocchi. Al termine del progetto, previsto per la fine dell'anno, partirà la campagna di divulgazione dei risultati e di sensibilizzazione ambientale, che si svolgerà nelle scuole e negli spazi dei comuni della zona.     

I tre speleologi sono i soci fondatori di Sebynica, un’associazione nata nel maggio del 2013 e che ha permesso loro di mollare i rispettivi impieghi per fare della loro grande passione la loro professione. Sebynica è figlia della decennale esperienza dei tre amici nel Progetto Sebino, responsabile dell’esplorazione di più di duecento grotte nelle montagne del Sebino bergamasco, e ha come obiettivo quello di costruire una nuova cultura di tutela della risorsa "acqua", tramite attività di studio, ricerca, esplorazione, sensibilizzazione ed educazione ambientale.