Articolo

Tanta arte, storia, cultura e tradizioni nel weekend di Orobie

27 Dicembre 2019 / 13:45
0
0
555
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Tanta arte, storia, cultura e tradizioni nel weekend di Orobie

27 Dicembre 2019/ 13:45
0
0
555
Scritto da Redazione Orobie

Canti e storie della tradizione a Tirano (Sondrio), sabato 28 dicembre, all’auditorium Trombini nell’ambito della rassegna “Tananai”. La compagnia “Le Strologhe” propone lo spettacolo “Le 12 notti”, una raccolta di storie delle tradizioni dall’Italia, dall’Est e dal Nord Europa. Inizio alle 16.30.

Lunedì 30 dicembre Gerola (Sondrio) propone la serata a tema “Rivive la montagna”. Al Palagerola, alle 21, proiezione del filmato del Sondrio festival 2019 “La favolosa storia del gipeto”. A seguire la presentazione dei progetti escursionistici “Via del Bitto, Il sentiero del Bedolino e Progetto bivacchi”, a cura dell’amministrazione comunale.

Alla scoperta di Leonardo a Pavia, sulle tracce della Gioconda, con la mostra diffusa “Looking for Monna Lisa. Misteri e ironie attorno alla più celebre icona pop”. È possibile visitare, sotto il segno di Leonardo, meravigliosi luoghi intrisi di arte e di storia dislocati nel centro storico della città, che, grazie a questa esposizione, entra in dialogo con i linguaggi del contemporaneo: la chiesa di Santa Maria Gualtieri, lo spazio Arti contemporanee del Broletto, il castello Visconteo e la piazza del Municipio. Biglietteria unica allo spazio SaperePavia del Broletto, in piazza della Vittoria. Prenotazioni per visite guidate: [email protected]

“Inseguendo una stella, la magica storia del Natale”, uno spettacolo per tutta la famiglia sotto la volta stellata del planetario della Torre del sole di Brembate di Sopra (Bergamo). Appuntamento venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 dicembre alle 16. Tutte le informazioni su: www.latorredelsole.it.

da 25 anni si ripete, su un’area di oltre 8.000 metri quadrati, la magia del presepe vivente a Nuvolera, il più grande della provincia di Brescia. Sono coinvolti ben 250 figuranti. I prossimi appuntamenti sono in calendario: domenica 28 dicembre 2019 e mercoledì 1 gennaio 2020, dalle 14.30 alle 18. Altre date e informazioni sulla pagina Facebook: Presepe Vivente Nuvolera.

A Piateda Alta (Sondrio), appuntamento con le tante proposte della Cittadella del presepe. Portano la firma di un gruppo di abitanti del paese all’ombra del Rodes. Il Presepe nell’oratorio dei Confratelli e nella chiesa di Sant’Antonio, con la mostra presepistica, potranno essere visitati fino al 6 gennaio 2020, tutti i giorni dalle 14 alle 17.30. Vi sono poi il Presepe alla fontana, il villaggio di Paolino e la Natività della contrada Ribù.

Ancora in provincia di Brescia, il presepe meccanico di Manerba, allestito nella chiesa di San Giovanni dal gruppo di volontariato degli Amici di San Bernardo, si appresta quest’anno a battere il record di visitatori. È possibile ammirarlo ogni sabato dalle 14 alle 18; la domenica e nei giorni festivi dalle 9.30 alle 12 e dalle 14 alle 18; ogni giovedì dalle 14 alle 19.

Ti parlo di Lecco”, il Comune propone visite guidate gratuite, della durata di due ore. Venerdì 27 e sabato 28 dicembre, alle 15, tour nel cuore della città alla scoperta delle sue piazze, i suoi monumenti e tutti quegli angoli, come il Vallo e le mura, che rappresentano un patrimonio. Il giro del centro viene riproposto lunedì 30 dicembre alle 15. Domenica 29 dicembre alle 15, approfondimento al nuovo museo interattivo di villa Manzoni al Caleotto e, sempre alle 15, via al percorso a Pescarenico tra luoghi e paesaggi narrati ne “I Promessi Sposi”. Soltanto l’ingresso a villa Manzoni è a pagamento. Per informazioni e prenotazioni occorre rivolgersi all’Infopoint di piazza XX Settembre – tel. 0341.295720 – mail [email protected]

“Quel giorno da noi al tempo della Natività” è il titolo della mostra allestita al museo Archeologico di Arona (Novara), in piazza San Graziano. È visitabile il martedì dalle 10 alle 12 e il sabato e la domenica dalle 15.30 alle 18.30.

Il Comune di Tirano (Sondrio) ripropone in versione invernale le visite guidate al centro storico, alla basilica della Madonna, a palazzo Merizzi e al Met. Per l’itinerario con guida, gratuito, che porta alla scoperta delle bellezze della cittadina, prossimi appuntamenti il 29 dicembre, il 2 e 5 gennaio 2020, con ritrovo al ponte di Porta Poschiavina alle 16.30. Arte e religione protagoniste invece sabato 28, lunedì 30 dicembre e il 3 e 4 gennaio con la visita, a partire dalle 11.15, alla basilica della Madonna. Ritrovo al portale maggiore. Palazzo Merizzi, con inizio alle 15.30, apre le sue sale di fine XVII secolo fino al 30 dicembre e dal 2 al 5 gennaio. Visite con ingresso gratuito fino al 29 dicembre, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30, nella casa del Penitenziere in piazza Basilica, sede del Museo etnografico.

Davvero tantissime le feste in piazza per il Capodanno in tutta la Lombardia. Dalle località di montagna a quelle della pianura. Fiaccolate sulla neve, balli e serate danzanti all’aperto, cenoni, spettacoli ed eventi sulle piste di ghiaccio. Appuntamenti per tutti i gusti organizzati per salutare in allegria il nuovo anno. Una raccomandazione però arriva da numerose amministrazioni comunali ed è quella a fare attenzione nell’utilizzo di botti e fuochi artificiali. In numerosi casi è stata emessa un’ordinanza di divieto, meglio informarsi.

Capodanno nei rifugi lombardi per brindare al 2020. Sono molte le strutture alpine aperte in questo periodo, con diverse proposte rivolte agli escursionisti. Per tutte le informazioni il sito internet di Assorifugi è: www.rifugi.lombardia.it.

Nella sala civica di Casargo (Lecco) è aperta, fino al 6 gennaio 2020, la mostra fotografica dedicata al tradizionale “Falò della Vigilia”, curata da Davide Rusconi. È visitabile il 28 dicembre, l’1, 2 e 4 gennaio soltanto nel pomeriggio, mentre il 31 dicembre e il 6 gennaio dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Un allestimento suggestivo quello del Presepe della val Tartano, in provincia di Sondrio. Dal parcheggio in località Biorca il percorso si snoda lungo il fiume e poi su fino alla “tècia del Capulot”, la grotta naturale in mezzo alla pecceta del Gavedo che ospita la Natività. Un centinaio le statue a grandezza naturale che caratterizzano l’allestimento natalizio. In calendario anche alcune visite serali, dalle 20.30 alle 22: 28 dicembre, 1 e 4 gennaio 2020. Il Presepe è visitabile fino al 6 gennaio, tutti i giorni, dalle 10 alle 16. Tutte le informazioni sulla pagina Facebook Presepe Valtartano.

Sabato 28 dicembre a Talamona (Sondrio) il laboratorio poetico di ÈValtellina presenta “Canti e poesie sotto l’albero”, una serata di lettura di poesie e canti del coro dei Cech. Appuntamento alla Casa della Cultura alle 20.30.

La mitica pista Stelvio di Bormio (Sondrio) ospita la Coppa del Mondo di sci alpino. Un triplice appuntamento che ha previsto anche il recupero della discesa libera non disputata in val Gardena. La Stelvio è una delle discese più belle e impegnative dell’intero circo bianco. Apprezzata dagli uomini jet, una pista che premia soltanto i campioni senza lasciare spazio a outsider e comprimari. Si replica sabato 28 dicembre, alle 11.30, con la seconda discesa libera e domenica 29 con la combinata alpina maschile.


Correlati

Accendi il tablet, c'è Orobie

Accendi il tablet, c'è Orobie

Il numero di marzo è da oggi a disposizione dei nostri abbonati, che possono sfogliare la versione digitale. In edicola l'appuntamento è per venerdì ...

Articolo
Orobie Extra, dalle cime della Val Tartano ai Rifugi d'inverno

Orobie Extra, dalle cime della Val Tarta...

Orobie Extra vi porta sulle cime della Val Tartano e nei rifugi che restano aperti anche d'inverno, per parlare di fotografia, ghiaccio e sci ...

Articolo
Sabato sera con Orobie Extra

Sabato sera con Orobie Extra

Questa settimana Orobie Extra va in onda di sabato. Appuntamento il 22 febbraio alle 21 su Bergamo Tv.Vista la concomitanza con la partita dell ...

Articolo
Nel weekend una nevicata...di coriandoli

Nel weekend una nevicata...di coriandoli

In Lombardia sono numerosi e sempre di grande suggestione i riti tradizionali legati al carnevale.A Bagolino, in Valle Sabbia, danzano i coloratissimi Balarì con ...

Articolo