Articolo

Le disavventure del sentiero per la Baita Cassinelli

15 Settembre 2021 / 23:16
1
0
316
Scritto da Walter Vergani
Fotografie di Walter Vergani
Articolo

Le disavventure del sentiero per la Baita Cassinelli

15 Settembre 2021/ 23:16
1
0
316
Scritto da Walter Vergani
Fotografie di Walter Vergani


Solo grazie allla grande disponibilità del gestore della Baita Cassinelli abbiamo potuto portare a termine l'escursione fatta con persone non vedenti con relativi accompagnatori normodotati. Questo sentiero è segnalato per essere adeguatamente attrezzato per disabili, niente di più falso ! Non portate assolutamente i disabile su questo sentiero. E' pericolosissimo e se il Comune di Castione della Presolana non volesse essere corresponsabile di una possibilissima tragedia. toglierebbe immediatamente la targa all'inizio sentiero, dove si legge "accessibile a tutti anche a persone disabili". Ancora grazie al gestore , che si è offerto di portare gratuitamente a valle i non vedenti arrivati stremati alla Baita Cassinelli. L'alternativa sarebbe stata chiamare l'elisoccorso.

Walter Vergani


Commenti

Redazione Orobie 1 mese, 1 settimana

Del sentiero passo della Presolana-Cassinelli ci siamo occupati sulla rivista Orobie con larticolo «Montagna no limits» apparso sul numero 369-Giugno 2021. Avevamo percorso il sentiero in questione proprio insieme a una persona non vedente, Federico Zonca, per testare con mano quanto ci era stato descritto dagli organizzatori. Come sempre, Orobie ha provato sul campo litinerario riscontrando le caratteristiche descritte. Dopo alcune segnalazioni come questa abbiamo chiesto a Zonca di ripercorrere il percorso e ci ha puntualizzato che si tratta di un sentiero di montagna, quindi ogni persona deve conoscere le proprie capacità e avere lattrezzatura adeguata per poter affrontare la passeggiata. Non è un sentiero asfaltato, bensì è stato sistemato per renderlo più agevole alle persone ipovedenti, non vedenti, con menomazioni motorie, anziane e bambini, cercando di rispettare il più possibile la natura. Il 18 giugno 2021 Zonca ha ripercorso il sentiero con la moglie utilizzando soltanto i bastoncini da trekking e il 29 agosto 2021 in compagnia anche di altre persone, con il bastone per ciechi e un bastoncino da trekking, lo stesso metodo seguito in precedenza nelluscita con Orobie. E ha ribadito tutto ciò che ha raccontato nellintervista. Aggiungendo: "Penso di poter confermare che quello che è stato fatto è un buon lavoro e che, con le valutazioni soggettive di ciascuno, può ritenersi un 'sentiero per tutti' in ambiente montano". Da parte sua il Comune di Castione della Presolana (Bergamo) puntualizza che l'impegno per la manutenzione del "Sentiero per tutti" è, come da accordi congiunti, a carico dei promotori della riqualificazione, vale a dire il Rotary club Città di Clusone e la Sezione di Bergamo del Club alpino italiano. L'Amministrazione è impegnata a verificare e a far rispettare gli impegni presi.

  • 0
  • 1